fbpx

Ogni tanto, un personaggio famoso mette di moda un tipo di dieta e tutti gli influencer si uniscono per mostrarne benefici e virtù. La verità è che il corpo umano non è una macchina esatta e alcune persone reagiscono meglio ad alcune diete rispetto ad altre. Ma non ci sono miracoli che ci permettano di perdere 10 kg in un mese in modo salutare. La dieta chetogenica, nota anche come dieta ketogenica, basa i suoi piani alimentari su una combinazione sbilanciata. Sebbene in alcuni casi possa funzionare, la perdita di peso può trasformarsi in un rapido effetto rimbalzo dopo aver interrotto la dieta. Se vuoi scoprire in profondità sul tema della nutrizione puoi farlo con il nostro Master Internazionale in Nutrizione e Dietetica.

In cosa consiste la dieta chetogenica

La dieta chetogenica, principalmente, consiste nella riduzione drastica, se non completa eliminazione dei carboidrati dall’alimentazione. In pratica, questo tipo di nutrizione porta al conseguente utilizzo dei grassi da parte del corpo per guadagnare energia e quindi perdere peso. Tutto questo è derivante dal proprio organismo che, dovuto al fatto che non ha accesso ai carboidrati, per funzionare si vede costretto a utilizzare i grassi come sostenimento dell’energia.  Inizialmente, questo tipo di dieta è stata realizzata per il contenimento o il sollievo terapeutico dei sintomi dell’epilessia e le malattie simili. Con il tempo però si è diffusa di gran lungo più di quanto ci si aspettasse.

Riassumendo, è una dieta che porta alle persone a uno stato chetogenico, che anche se è un termine che può far paura a prima vista, non è altro che la mancanza o carenza di carboidrati. Quindi, il corpo si inganna da solo dovendo consumare lipidi, anziché glucosio, come fonte principale di energia. Da qui anche il fatto che bisogna aumentare l’assunzione di grassi, perché si consumano tanto più di prima.

Com’è strutturata una dieta chetogenica?

Bene, ora che sappiamo in cosa consiste esattamente e quali funzionamenti del corpo attiva, è il momento di sapere quali sono le caratteristiche alimentari di questa dieta. Come detto in precedenza, consiste in un ribasso completo dell’assunzione di carboidrati, quindi, a differenza della dieta mediterranea, ha un equilibrio diverso per quanto riguarda la ripartizione dei nutrienti. In questo caso, una dieta di questo tipo deve comporsi approssimativamente da un 70-75% di grassi, un 15-25% di proteine e un 5-10% di carboidrati. La dieta mediterranea comune è composta da un 25-30% di grassi, un 45-50% Carboidrati e un 15-20% in proteine. Per questo motivo chiamiamo la dieta chetogenica una dieta squilibrata.

Alimenti consiglati

Di conseguenza, gli alimenti fondamentali che compongono la parte principale della dieta sono:

  • Carne, prodotti della pesca e uova – I gruppo fondamentale degli alimenti
  • Formaggi – II gruppo fondamentale degli alimenti
  • Grassi e oli da condimento – V gruppo fondamentale degli alimenti
  • Ortaggi – VI e VII gruppo fondamentale degli alimenti.

Alimenti sconsigliati

Al contrario, gli alimenti che bisogna assumere in minore quantità o praticamente mai sono:

  • Cereali, patate e derivati – III gruppo fondamentale degli alimenti
  • Legumi – IV gruppo fondamentale degli alimenti
  • Frutti – VI e VII gruppo fondamentale degli alimenti
  • Cibo spazzatura – Bibite dolci, dolciumi vari, birra ecc.